L’Accademia, il Waseikan

23 febbraio 2019: Commemorazione di Junichi Yamamoto sensei, nel 40° anniversario della sua scomparsa

Junichi Yamamoto Sensei moriva a Roma nel febbraio del 1979. Possiamo ben immaginare che affrontare un così lungo viaggio e predisporsi ad effettuare dei tiri cerimoniali per mostrare l’Arte del Tiro con l’Arco giapponese in una manifestazione con un pubblico non giapponese richieda almeno una notevole dose di concentrazione. In seguito, concludere completamente la cerimonia di tiro e, solo dopo essere tornato a sedersi, appoggiarsi di lato discretamente e silenziosamente, venire soccorso, essere ricoverato d’urgenza ed al mattino dopo chiedere solo due gocce d’acqua e serenamente morire, possiamo solo immaginare quanto distacco ed autocontrollo siano necessari per tutto ciò.

Ma quando si scopre, da un ematoma sul ginocchio sinistro, che Yamamoto Sensei aveva in corso l’infarto prima di tirare, allora sorge una profonda ammirazione verso una così inequivocabile testimonianza di distacco da sé stessi, di ferrea volontà di concludere il rito/tiro cominciato secondo i tempi ed i modi praticati per anni. Distacco. Imperturbabilità. Rispetto. Queste virtù non restano solo parole se una pratica instancabile e ben orientata non le rendesse vive negli arcieri che le praticano.

In questa giornata, vivificata da un vento eccezionale, gli allievi dell’Accademia Procesi hanno reso onore a Junichi Yamamoto Sensei nel quarantesimo anniversario della morte.


L’Accademia Romana Placido Procesi si dedica alla pratica del Kyudo (la Via dell’arco tradizionale giapponese), e prende il nome da Placido Procesi (1928-2005), che nella sua instancabile opera di testimonianza mise in luce e difese l’Idea di Perfezione intrinseca a tali arti.

Si tratta di una pratica, di uno studio e di una ricerca che richiedono tempo e pazienza, nonché un luogo idoneo. Oltre a uno spazio in una palestra di Roma (vedi più avanti), l’Accademia svolge prevalentemente le sue attività nel Dojo che prende il nome di “Waseikan” (Luogo della Pace Armoniosa), e che sorge su un terreno a nord della Capitale.

La speciale atmosfera del Waseikan coinvolge chiunque vi accede per praticare e migliorare se stesso. E’ questa, di fatto, la finalità più importante dell’Accademia Romana Placido Procesi: offrire una pratica e uno spazio appropriati a chiunque voglia cimentarsi nell’ardua opera della conoscenza di se stessi.

I corsi dell’Accademia, ai quali è possibile accedere in qualsiasi momento dell’anno, si svolgono in due punti:

– il sabato nel Dojo WASEIKAN, situato nel territorio del comune di Nepi;
– il martedì sera a Roma nella palestra dell’Istituto Confalonieri – De Chirico, a Via Beata Maria de Mattias, 5.

Per informazioni ed iscrizioni è possibile scrivere a:

accademiaprocesi CHIOCCIOLA gmail PUNTO com

o chiamare il Presidente Giorgio Lucchesi al numero: 320 8433949.
Waseikan